Passa ai contenuti principali

YouFeel Rizzoli, un ebook per ogni stato d'animo


Prima che in giro iniziassero a circolare diverse teorie sui libri che curano (quasi) ogni malessere, io me ne stavo ferma davanti alla libreria di casa alla ricerca di qualcosa da leggere a seconda di come mi sentissi - o non mi sentissi - in quel momento.

Poi è arrivato YouFeel, la collana digitale di Rizzoli, che, molto gentilmente, ti chiede: "Come ti senti?" e tu, in base a come ti senti, scegli un ebook.
È possibile scegliere tra quattro diversi mood: romantico, ironico, erotico, emozionante.
Ora, ditemi voi, chi non si è mai sentito almeno una volta in una di queste vesti dell'anima? 

***io a volte mi ci sento in tutte e quattro... contemporaneamente!***


I primi ebook sono usciti questa estate e ora ecco una nuova iniezione di umori positivi a cui attingere anche - e soprattutto - quando il nostro umore è tutt'altro che positivo.
Quattro ebook per quattro mood:


Mood ironico 
Basta un poco di zucchero di Chiara Parenti 

A trent’anni suonati Matteo Gallo, aspirante scrittore senza soldi e senza speranze, è costretto a vivere con la sorella Beatrice e “loro”, Rachele e Gabriele, i due scatenatissimi nipotini. Nessuna delle tate finora ingaggiate è riuscita a domarli. Ma ecco che, come per magia, un pomeriggio di fine settembre, un forte vento che spazza le nubi dal cielo porta tata Katie. Beatrice e i suoi bambini restano subito incantati da questa ragazza inglese un po’ stravagante e scombinata, che fa yoga, mangia verdure, va pazza per i dolci... e che con le sue storie fantastiche e i suoi giochi incredibili è in grado di cancellare l’amaro della vita. Matteo invece cercherà (o crederà) di sottrarsi al suo influsso: ma sarà tutto inutile, perché Katie compirà su di lui la magia più grande. Quella dell'amore.
Dall’autrice del romanzo rivelazione dell’estate 2014 “Tutta colpa del mare (e anche un po' di un mojito)” una nuova, divertente e supercalifragilistichespiralidosa storia d’amore, che fa rivivere il mito di Mary Poppins.


Mood romantico
Cosa farebbe Jane? di Cinzia Giorgio

Michela è l’affermata conduttrice di un programma radiofonico che si occupa di problemi di cuore. La sua grande fonte di ispirazione per risolvere i problemi (altrui) che le vengono sottoposti è Jane Austen, dai cui romanzi trae spunti e suggerimenti. Ma paradossalmente Michela è la persona meno adatta a dare consigli su questioni amorose: lei agisce sempre con razionalità e non si lascia mai andare ai sentimenti. Non cerca il Principe Azzurro: l’ha già trovato ma si limita a sognarlo e... a lasciarlo a un’altra. Sua sorella Veronica, invece, è tutta passione e sregolatezza: cacciarsi nei guai è la sua specialità, ma, quando le situazioni si fanno troppo complicate, è altrettanto brava a fuggire con disinvoltura. E non cambia atteggiamento nemmeno davanti all’altare! Michela e Veronica, la ragione e il sentimento, due personalità opposte come quelle delle sorelle del romanzo di Jane Austen. Ma se il programma radio di Michela lo conducesse Jane, che consiglio darebbe alle due protagoniste di questa storia? Forse che la formula della felicità è mettersi nei panni l’una dell’altra. 
“Cosa farebbe Jane?” si ispira a “Ragione e sentimento” e fa parte della miniserie “Le ragazze di Jane Austen”.


Mood emozionante
Celeste era il mare di Sabrina Grementieri

Celeste sta per realizzare il suo sogno: un servizio fotografico per la rivista di viaggi per cui lavora. L’entusiasmo che la porta in Sicilia non è però sufficiente a scacciare i dolorosi ricordi, legati ai luoghi in cui è cresciuta, e che ha un nome che torna dal passato: Francesco. Rivederlo è una sorpresa e un tormento. Mentre lui sembra felice di riabbracciarla, lei vorrebbe solo sparire. Sono passati quindici anni dal loro ultimo incontro, molte cose sono cambiate nella vita di entrambi, ma l’attrazione che provavano allora non si è affatto affievolita. Dopo giorni trascorsi a rincorrersi e a sfuggirsi, segreti svelati e paure affrontate, quando distanze e incomprensioni sembrano dissolversi all’orizzonte, succede qualcosa che ancora una volta sembra ostacolare il loro amore. Proprio come allora... Una grande storia di sentimenti sotto il sole della Sicilia, dove il rosso della terra si mescola con l’azzurro del mare confondendo la ragione e il cuore.
Un romanzo intenso ed emozionante, la storia di un primo amore destinato a durare per sempre.


Mood erotico
Il gusto proibito della vendetta di Thor Vantek

Cinzia Berti è una donna bella, ricca e competente nel suo campo. Ma anche molto ambiziosa. Così, quando le viene negata la promozione a vicepresidente dell’associazione di sommelier di cui fa parte, decide di cercare riscatto e vendetta altrove. Corrado Minetti è il presidente dell’associazione rivale, ed è l’uomo che fa al caso suo. Affascinante, libero e con la fama da sciupafemmine. Un gioco per Cinzia sedurlo e arrivare all’obiettivo che si è prefissata. Anche perché Corrado è letteralmente pazzo di lei, che gusta il vino con la stessa passione e sensualità con cui fa l’amore. L’amore, appunto, quel sentimento che, proprio come l’alcol, cancella i freni inibitori e ottenebra anche la mente più razionale. Rischiando di far deragliare anche il piano di vendetta meglio congegnato.
Un romanzo erotico per palati esigenti.




Non so voi in che mood siete oggi, ma sono sicura che con YouFeel riuscirete a trovare qualcosa da leggere che fa esattamente per voi.

***comunque sì, ora ho smesso di passare ore a fissare la libreria in cerca di ispirazione per il mio umore del momento...***

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Sotto il sole d'agosto

L'odore dell'origano secco da setacciare. I suoni della cucina quando qualcuno si sveglia presto. La luce della controra. Quel silenzio che dura sempre pochissimo. Tutti i rituali che sono in ogni cellula del mio cuore.

La felicità.
Il blu profondo del mare. La sabbia nera e gli scogli come artigli che afferrano le onde.
Il Vesuvio giallo di ginestre, viola di tramonto e rosa di alba.


I libri letti e riletti cento volte.
Le mie carte, le agende un po' ingiallite e i biglietti che ancora mi sciolgono il cuore.
Le piccole cose col loro piccolo posto sulla scrivania.

Gli abbracci, quelli grandi e indissolubili.
I baci, quelli veri, forti, a labbra morbide.
L'amore, quello che non passerà mai, che non è mai stato in discussione e mai lo sarà.
I legami, quelli che affondano le radici nel mio cuore, nell'essere più profondo di me e non cambieranno mai.


Sentire la mancanza di tutto quello che si ha così profondamente dentro, è strano.
È come sentirsi mancare un pezzo di c…

Bambini e social: perché non ci sarà la foto di mia figlia online

Alla fine di maggio è nata mia figlia.
Già durante la gravidanza, io e mio marito abbiamo deciso che la foto di nostra figlia non sarebbe comparsa online.
Del resto, per mia scelta non abbiamo pubblicato nemmeno le foto del mio pancione e non perché ci fosse qualcosa di particolare o perché mi nascondessi da chissà chi. Dal vivo mi hanno visto tutti quelli che mi volevano vedere... e, con una rotondità del genere, non era facile non vedermi, vi posso assicurare!

Fin dal primo giorno, parenti, amici, colleghi o anche solo conoscenti, ci hanno chiesto di inviargli le foto della nostra bambina sui vari social, non avendo trovato niente sui nostri profili.
Vivendo all'estero, in effetti, chat e messaggi sono il mezzo di comunicazione più efficace e veloce, ma in questo momento social in cui Instagram e Facebook sono sovraccarichi di foto di bimbi condivise spesso senza alcuna restrizione, noi abbiamo deciso che il volto di nostra figlia non dovesse andare in giro senza che noi potess…