Passa ai contenuti principali

BookCity Milano 2013 inaugura la Via della Lettura e promette grandi appuntamenti


Bookcity Milano 2013 parte domani, 21 novembre e, fino al 24, porterà quanti più visitatori possibili sulla Via della Lettura, una linea immaginaria che unisce il centro di Milano dal Castello Sforzesco fino alla Rotonda di via Besana.

Questa è la seconda edizione della manifestazione, promossa dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Milano e dal comitato promotore BookCity composto da Fondazione Rizzoli Corriere della Sera, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli, Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori e Scuola per Librai Umberto e Elisabetta Mauri, con il contributo di Camera di Commercio di Milano e AIE (Associazione Italiana Editori), con il sostegno di ALI (Associazione Librai Italiani), LIM (Librerie Indipendenti Milano) e AIB (Associazione Italiani Bibliotecari). 

Il Castello Sforzesco è il centro pulsante di BookCity: ospiterà con incontri, reading, e animazioni. Tra le tante novità una Via della lettura, che partendo proprio dal Castello si svilupperà come percorso dedicato alla lettura, lungo via Dante (Piccolo Teatro Paolo Grassi), piazza Cordusio, Loggia dei Mercanti, Piazza Duomo, Università degli Studi, Biblioteca Sormani, per arrivare fino alla Rotonda di via Besana.

Oltre ai 600 eventi previsti in diversi spazi della città, tra cui biblioteche e librerie, luoghi deputati alla lettura e al libro e spazi insoliti, l'edizione di quest'anno di BCM13 prevede diversi progetti speciali, alcuni di questi attivi da tempo sul territorio, come l’articolato progetto BookCity per le scuole, che coinvolge 940 classi di 200 scuole proponendo laboratori di editoria, ebook, booktrailer e attività di redazione. Ci saranno inoltre altri eventi importanti come gli incontri di lettura/terapia negli ospedali milanesi e i percorsi di lettura e scrittura nelle carceri milanesi.

Gli autori che prenderanno parte all'evento sono circa 1200, tra cui Natalia Aspesi, Corrado Augias, Luciana Littizzetto, Silvia Avallone, Luca Bianchini, Rossella Calabrò, Eva Cantarella, Sveva Casati Modignani, Beppe Severgnini, Paola Mastrocola e tantissimi scrittori stranieri.


Non so voi, ma io quando so di questi eventi, mi viene una smania incredibile di raccogliere tutti i libri che ho in casa e allestire la mia particolare riunione libresca. 
Certo, sarà perché non posso partecipare all'evento in prima persona, ma anche così so, sento, che è cosa buona giusta.
Sarà che sono convinta che quando sono coinvolti i libri, non ci può essere niente di così spaventoso.

Commenti

Ti potrebbero interessare anche:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Post popolari in questo blog

Anteprima: True Love di Silvia Ami

True Love Silvia Ami Emma Books In ebook dal 23 maggio

Cosa faresti se un’innocua messinscena facesse vacillare le tue certezze e il tuo cuore ammaccato tornasse a battere con vigore?
Sarah Farrell considera la sua vita perfetta così com’è. Tra il lavoro di art director che la porta a viaggiare spesso tra Londra e Milano, un gruppetto di amici fidati e qualche piacevole incontro occasionale, quello di cui non ha certo bisogno è un marito e una famiglia di cui occuparsi. Peccato che i suoi genitori non siano dello stesso parere e abbiano iniziato a tormentarla con la richiesta di mettere la testa a posto una volta per tutte. Quando Emma, la sua migliore amica, le chiede aiuto per trovare una sistemazione a un collega in viaggio di lavoro nella capitale britannica, ecco che la soluzione ai suoi problemi sembra capitarle tra le mani come manna del cielo. Lorenzo Borghi è un avvocato schivo e controllato e in un primo momento si rifiuta di prendere parte alla sciarada orchestrata da Sarah. …

Recensione: Ma Cupido ha i tacchi a spillo? di Viviana Giorgi

Chi l'ha detto che Cupido è un angioletto biondo e paffuto che scocca frecce a più non posso, colpendo ignari cuori solitari? Nella vita di tutti i giorni, l'amore può colpirci in qualsiasi momento, con qualsiasi mezzo, anche tramite dei puntuti e pericolosissimi tacchi a spillo indossati da una specie di valchiria sorridente. Succede così a Claudia, la protagonista di "Ma Cupido ha i tacchi a spillo?" [Emma Books], ultimo lavoro letterario di Viviana Giorgi che, dopo i romance storici, si conferma maestra anche nel romanzo rosa contemporaneo.
Claudia viaggia in metropolitana quando, a causa di una brusca frenata, una gigantessa le piomba sull'alluce con i suoi vertiginosi tacchi a spillo. Verrà fuori che la donna è un'infermiera dell'Est e non esiterà a prendersi cura di lei portandola di peso al pronto soccorso dell'ospedale dove lavora. Che sia un caso o che sia tutto premeditato dalla diabolica (e simpaticissima) Stilettova - come l'ha sopran…